È uno dei primi programmi radiofonici dall’erotismo spinto ed esplicito e va in onda di notte, da mezzanotte alle due, ed è interamente dedicato alle telefonate a sfondo erotico degli ascoltatori e delle ascoltatrici, con le quali interagisce una voce femminile che li chiama con l’appellativo confidenziale di “Cicciolini” e “Ciccioline”. La voce è quella di Elena Anna alias Ilona Staller, e da qui nasce il soprannome “Cicciolina” che la porterà alla celebrità. Scrive nella sua autobiografia: “ Nessuno degli ascoltatori mi aveva mai vista. Nessuno conosceva il mio aspetto fisico e la loro fantasia viaggiava… erano innamorati di me, delle mie parole, della mia gran voglia di amare e di vivere. Ero piena di vitalità e di energia. Diventai una figura immaginaria e nello stesso tempo differente per ogni persona che mi ascoltava… Un mercoledì, ricordo, uscì il primo articolo del giornalista Guglielmo Pepe sulla prima pagina de LA REPUBBLICA,in cui svelava il mistero di Cicciolina, nome che inventai in trasmissione. Enzo Biagi mi ospitò nel suo programma televisivo PROIBITO, il settimanale L’EUROPEO pubblicò alcune mie bellissime foto provocanti, radio e tv arrivavano da tutte le parti del mondo per intervistarmi. Radio Luna mi consegnò ufficialmente le chiavi del successo”.