Era una sera dell’8 maggio del 1987, stava rientrando a casa quando alcuni colpi di pistola si scagliarono contro di lui lasciandolo al suolo senza vita. Passano 10 anni e un pentito rivela: Gentile fu ucciso per un favore in campo edilizio negato a un nipote dei Piromalli, boss della ‘ndrangheta locale.