Un biglietto d’ addio, scritto su un foglio di carta a quadretti. È stato trovato nel portagioie della camera da letto dell’appartamento del signor Luigi Giaconia, alias Leoluca Bagarella, via MP numero 9, quartiere Malaspina, Palermo. Un biglietto di Vincenzina con due messaggi, uno indirizzato ai familiari e l’ altro al marito. Nel messaggio ai familiari, la donna confessa cosa ha rappresentato il suo uomo per lei: «Miei cari perdonati tutti, mio marito si merita una statua d’ oro abbracci e baci per tutti» Il messaggio al marito fa riferimento a un non ben precisato dramma di Vincenzina: «Luca la colpa di tutto è mia, non volevo… (parola incomprensibile, n.d.r.)… perdonami baci baci».