Berlusconi fonda ufficialmente il movimento politico Forza Italia. Organizzazione e struttura diverse da quelle dei partiti tradizionali: il movimento ha come leader un presidente (Berlusconi) anziché un segretario, ha un’assemblea degli associati (l’iscrizione è a pagamento) e non un’assemblea nazionale, ha una serie di club sul territorio ma non sezioni comunali o provinciali. Tra gli iscritti, molti dipendenti di Fininvest e Publitalia. La “discesa in campo” di Berlusconi, come viene ribattezzata dai mass media, viene fatta con un discorso videoregistrato recapitato a tutte le redazioni dei telegiornali. E’ il discorso che comincia con l’ormai famosa frase: “L’Italia è il Paese che amo…”. Per anni si credeva che Berlusconi parlasse dal suo studio. In realtà era un set allestito in uno sgabuzzino a Macherio.