Che “inciucio”: un tacito patto di non-belligeranza viene stipulato tra Massimo D’Alema, presidente dei Democratici di Sinistra, allora ancora segretario, e Silvio Berlusconi, durante una cena a casa di Gianni Letta. Verrà chiamato il «patto della crostata» (in riferimento al dolce preparato per quell’occasione dalla signora Letta). L’espressione è di Francesco Cossiga.