Il 1984 comincia con un altro attentato terroristico. A Portici (Napoli), è data alle fiamme l’autovettura di un agente di custodia. Nell’esplosione, muore Stanislao Ceraso, intervenuto per spegnere le fiamme. L’attentato fu rivendicato dai Proletari per il comunismo, sigla comparsa in questa sola occasione.

Dall’Unità