Il giallo non si è chiarito. La morte di Salvatore Marino, il giovane di 25 anni deceduto negli uffici della squadra mobile è ancora misteriosa. Il giovane pescatore di ricci di mare, era sospettato di avere avuto un ruolo nell’ assassinio del commissario Giuseppe Montana. Sarebbe stato ucciso di botte dai poliziotti in questura, nel tentativo di farlo confessare, e poi fatto ritrovare per strada. La prima sezione della Corte d’Assise di Caltanissetta, stabilirà che gli agenti sono stati colti da “isteria collettiva”.