Dura fu ucciso nel assalto al covo di Via Fracchia da parte dei carabinieri. Ai suoi funerali partecipò solo la madre. Secondo alcuni brigatisti pentiti fece parte del commando per uccidere Guido Rossa e di quello che uccise il giudice Coco. Altri suoi ex compagni lo descrivono spietato ed instabile emotivamente, da qui il soprannome Pol Pot. Ad Aprile altra vittima del terrorismo in Italia: G. Pisciuneri, agente di polizia privata, è ucciso dalle Ronde proletarie a Torino.