Tratto da “Notizia del disastro”, di Roberto Alajmo, pubblicato da Garzanti, nel 2001. Il disastro di Punta Raisi (23 dicembre 1978) fu la seconda tragedia che riguardò lo scalo palermitano dopo quella del 1972 di Montagna Longa (Volo Alitalia 112) e prima dellastrage di Ustica del 1980. Morirono 108 persone, 103 passeggeri e tutti i 5 membri dell’equipaggio. L’incidente fu attribuito ad un errore umano. Durante l’atterraggio notturno, pare che i piloti abbiano erroneamente ritenuto di essere più vicini alla pista di quanto in realtà fossero. L’aereo, troppo vicino all’acqua, si schiantò spezzandosi. Il DC-9 impattò con l’acqua con l’ala destra, spezzandosi in due tronconi e affondando.