L’attentato fallito ad Alfonso Noce è l’ultimo atto terroristico dei Nuclei Armati Proletari, che erano nati nel 1974, e avevano caratterizzato la loro attività per una serie di “disastri” a causa della grande disorganizzazione e del nullo addestramento. Non è un caso che non solo fallisce l’attentato, ma che uno dei componenti, Martino Zichittella, muore colpito da un suo stesso compagno, come verrà accertato dalle indagini.