Tondelli, a soli 25 anni, diede scalpore nel 1980 con “Altri libertini”, in cui, in maniera assolutamente nuova per l’Italia, parlava di gioventù e di omosessualità. Verso la fine dell’estate del 1990, Tondelli venne ricoverato all’ospedale di Reggio Emilia, affetto da AIDS. Tuttavia, tenne questa notizia sotto stretto riserbo. el letto d’ospedale, continuò a lavorare a un progetto che non vide mai luce. Il ventennale della morte è stato celebrato con un weekend di eventi dedicati al poeta nella cornice della sua città natale, Correggio.