Mario Francese (1925) inizia la sua carriera come telescriventista dell’Ansa, passa successivamente al quotidiano La Sicilia di Catania e poi al Giornale di Sicilia di Palermo. Curando la cronaca giudiziaria il giornalista siracusano diventa un grande conoscitore della Mafia e dei mafiosi più noti. In particolare Mario Francese diventò l’emblema del giornalismo investigativo nella Sicilia di quegli anni.