29 giugno 2013, astronoma.  L’astrofisica Margherita Hack era nata a Firenze nel 1922 dove si laurea in Fisica nel 1945. Fino al 1992 ha insegnato astronomia all’Università di Trieste. È stata la prima donna a dirigere un osservatorio astronomico.Margherita Hack era nota anche per il suo impegno sociale e politico. Membro dell’Accademia dei Lincei, dell’Unione Internazionale Astronomi e della Royal Astronomical Society, è stata anche candidata con la sinistra alle elezioni regionali, nel 2005 in Lombardia e nel 2010 nel Lazio. Nel 2006 e alle ultime elezioni si è candidata anche a quelle politiche: fu eletta nelle file del Partito dei Comunisti Italia, ma lasciò il seggio per tornare a occuparsi di astronomia. Margherita Hack nella sua lunga carriera e nei suoi studi scientifici ha alternato la stesura di testi scientifici universitari alla scrittura di testi a carattere divulgativo. Il trattato Stellar Spettroscopy, scritto a Berkeley nel 1959 assieme a Otto Struve(1897-1963) è considerato ancora oggi un testo fondamentale. Nel tempo Margherita Hack ha collaborato con numerosi giornali e periodici specializzati, fondando nel 1978 la rivista L’Astronomia di cui è stata a lungo direttore. Pietro Greco ha pubblicato nel 2012 la biografia Margherita Hack per la casa editrice L’asino d’oro.