Sono diversi i gruppi musicali e gli artisti che hanno dedicato canzoni per Mara Cagol, tra cui gli Yo Yo Mundi (Chi ha portato quei fiori per Mara Cagol?). Moglie di Renato Curcio, fu tra i principali dirigenti del gruppo armato di estrema sinistra, impegnandosi con determinazione per sviluppare la lotta armata in Italia. Dopo aver partecipato al sequestro del magistrato Mario Sossi ed aver guidato con successo l’assalto al carcere di Casale Monferrato per liberare Curcio che vi era detenuto, venne uccisa dai carabinieri nel corso di un drammatico scontro a fuoco con armi automatiche e bombe a mano il 5 giugno 1975 avvenuto nella cascina Spiotta d’Arzello dove era stato nascosto l’industriale Vittorio Vallarino Gancia, sequestrato il giorno precedente da un nucleo brigatista. La tragica morte di Margherita Cagol, conosciuta con il nome di battaglia di Mara, segnò fortemente le Brigate rosse e, per le sue circostanze non del tutto chiare, favorì un’ulteriore accentuazione della radicalità e della violenza dell’azione del gruppo armato.