Maremmano trapiantato a Milano negli anni cinquanta, Bianciardi lascia moglie e figli per andare a lavorare come traduttore in una casa editrice del capoluogo lombardo. Il suo romanzo più celebre è La vita agra.
A Bianciardi i Baustelle hanno dedicato nel 2009 la canzone Un romantico a Milano.  Luciano Bianciardi morì distrutto dall’alcol a quarantanove anni. Pino Corrias, che ha scritto una bellissima biografia intitolata Vita agra di un anarchico, racconta che al suo funerale c’erano tre o quattro persone.