Porta il suo nome l’associazione per la libertà della ricerca scientifica. Appassionato maratoneta, dottore di ricerca in Economia, a 28 anni Luca Coscioni si ammala di sclerosi laterale amiotrofica. Da lì comincia la sua battaglia con il partito Radicale per la libertà di ricerca scientifica in Italia. Ha scritto la sua storia nel libro Il maratoneta, uscito per Stampa Alternativa nel 2005.