Tra gli oppositori alla legge Merlin anche Indro Montanelli che, scrisse un libello polemico dal titolo Addio Wanda. In parlamento l’opposizione di monarchici e missini aveva fatto slittare la proposta di legislatura in legislatura per dieci anni, dal 1948 al 1958. Lina Merlin, nata nel 1887 a Pozzonovo, in provincia di Padova, è stata la prima senatrice italiana, partigiana, attivista antifascista, sostenitrice di gruppi femminili. Nel 1948 viene eletta senatrice. La prima (e unica, nella legislatura) donna, all’età di 61 anni. Il suo cammino parlamentare è dedicato alla promozione dei diritti delle donne e al miglioramento della condizione femminile. Va anche ricordato che è stata lei ad abolire la dicitura figlio di N. N e l’abolizione della clausola di nubilato nei contratti di lavoro, che imponeva il licenziamento alle lavoratrici che si sposavano.