La scala mobile verrà abrogata ufficialmente nel 1992. Ma già il 4 Febbraio 1984 il governo Craxi la mina alle basi con il “decreto di San Valentino”. Il 9 e 10 giugno 1985 si svolge il referendum abrogativo sulla scala mobile, promosso dal solo Pci di Enrico Berlinguer, della norma che comporta un taglio di quattro punti della scala mobile. Con un’affluenza alle urne del 77,9%, 45,7% Sì all’abrogazione della norma e 54,3% No all’abrogazione della norma, il taglio rimase.