15 aprile 2013. Lunga, costosa e tormentata la storia del Ponte sullo Stretto. Va ricordato che quando nel 1985 il presidente del Consiglio Bettino Craxi annunciò l’inizio dei lavori (termine previsto: 1996), scoppiò la seconda guerra di ‘ndrangheta per il controllo degli appalti. Nei primi anni 2000 il Ponte sullo Stretto è entrato ufficialmente a far parte del programma, per le elezioni politiche del 2001, di entrambi i candidati alla carica di presidente del Consiglio, (Silvio Berlusconi e Francesco Rutelli); successivamente è stato inserito tra le Grandi Opere promesse dal governo Berlusconi. Nel 2012, il governo Monti ha stanziato 300 milioni per il pagamento delle penali, e quindi la definitiva chiusura, del progetto del ponte sullo Stretto di Messina. Nella scena finale del film Qualunquemente con Antonio Albanese , del 2011, l’uomo politico Cetto La Qualunque accenna al Ponte sullo Stretto durante un comizio tenuto sulla costa calabrese, mentre la telecamera inquadra, al di là dello Stretto, il Pilone, Torre Faro e  Ganzirri nel comune di Messina.