E’ l’estratto delle lettere dei bambini che vivono in Campania nella “Terra dei fuochi”, in paesi dove sono sepolti i rifiuti chimici portati dalla Camorra, e dove tantissimi bambini e anziani muoiono ogni anno di leucemie e tumori linfatici. Il caso esplode nel 2011. Le lettere citate sono di alcuni bambini di Caviano della parrocchia di San Paolo, tenuta dal prese Don Maurizio Praticiello, che ha scritto anche un libro “Vangelo della terra dei fuochi. Il prete anticamorra racconta”, pubblicato nel 2013 da Imprimatur editore. Racconta Gian Antonio Stella sul Corriere della Sera del 16 Novembre 2013: “Un giorno che proprio non gli reggeva il cuore ha detto messa appendendo sull’altare le foto dei parrocchiani assassinati dai veleni industriali”.