Tratto dalla sentenza – ordinanza del Tribunale di Trento sulle responsabilità della tragedia. 268 innocenti furoono uccisi il 19 luglio 1985 in Val di Stava. I i bacini di decantazione della miniera di Prestavel ruppero gli argini scaricando 160.000 m3 di fango sull’abitato di Stava, piccola frazione del comune di Tesero, provocando la morte di 268 persone. È tristemente famosa per essere stata una delle più grandi tragedie che abbia colpito il Trentino in epoca moderna.