Giuseppe Insalaco, 45 anni, ex sindaco di Palermo, è stato assassinato a due passi da casa sua. Era in auto, a due passi dalla centralissima via Libertà: due giovani in Vespa l’hanno affiancato ed hanno cominciato a sparare. Poi sono fuggiti a piedi lasciando per terra una pistola. Insalaco è morto sul colpo: nell’auto aveva alcune valigie, come se stesse per abbandonare Palermo. Poche settimane fa, in gran segreto, aveva testimoniato nell’inchiesta giudiziaria contro Vito Ciancimino. Il 17 dicembre 2001 sono stati confermati in Cassazione gli ergastoli per Domenico Ganci e Domenico Guglielmini, riconosciuti responsabili dell’omicidio di Giuseppe Insalaco.