Mancini era nato nel 1916. Ministro della sanità nel primo governo Moro ed ai lavori pubblici nel secondo e terzo esecutivo Moro, Mancini viene infatti eletto vicesegretario nazionale del Psi il 9 giugno 1969 ed il 23 aprile 1970 è eletto segretario nazionale del partito. Nel 1993 viene eletto sindaco di Cosenza. E’ proprio in quell’anno, però, che inizia la sua vicenda giudiziaria, quando alcuni pentiti lo accusano di presunti rapporti con cosche mafiose. Nel 1999 il tribunale dichiara estinto per prescrizione il reato di associazione per delinquere mentre per quello di concorso esterno in associazione mafiosa Mancini viene assolto perché il fatto non sussiste. Il processo d’appello non ha mai avuto inizio.