Era l’undici ottobre 1983 quando, all’uscita dal lavoro, fu vittima di un agguato mortale mentre era assieme alla moglie Maria Luisa, impiegata con lui alla Face Standard. Si trattò di una terribile vendetta contro il fratello Ferdinando, giudice istruttore di importanti processi, tra cui quello sull’omicidio di Aldo Moro. Dopo 17 anni, per l’omicidio di Franco Imposimato sono stati condannati all’ergastolo Pippo Calò, Vincenzo Lubrano, Antonio Abbate e Raffaele Ligato.La storia di Francesco Imposimato è raccontata nel libro di Raffaella Notariale “Segreto criminale” edito da Newton nel 2010. La vicenda di Francesco è anche ricordata nel “Dizionario enciclopedico delle Mafie in Italia” apparso per Castelvecchi nel 2013.