Berardi (1926) fu assassinato a Torino il 10 marzo 1978 da un nucleo armato delle Brigate Rosse, gruppo di quattro terroristi in corso Belgio, alle 7:45, mentre aspettava il tram 7. Il nucleo di fuoco brigatista era costituito da Patrizio Peci, nome di battaglia “Mauro”, che rimase di copertura sulla strada vicino ad un benzinaio armato di mitra, Nadia Ponti “Marta”, appostata per controllare l’uscita di Berardi dalla propria abitazione e segnalarne l’arrivo,Cristoforo Piancone “Sergio” e Vincenzo Acella “Filippo”