A Briatico (Vibo Valentia), viene trovato sulla spiaggia il corpo carbonizzato dell’imprenditore agricolo Fedele Scarcella, dentro la sua auto data alle fiamme. Scarcella, che prima di essere bruciato è stato ucciso con due colpi di pistola, era conosciuto per le sue battaglie antiracket. Nel 1998 aveva denunciato gli uomini del clan Piromalli-Molè che gli avevano chiesto il pizzo.