I processi accertarono che ad uccidere il professore furono Antonino Fosso (assolto in primo grado e condannato poi all’ergastolo)[ ed un’altra persona tuttora senza nome; Barbara Balzerani, come capo della colonna romana della BR che diede vita alle operazioni, fu condannata a due anni di carcere per “apologia di reato”. Tarantelli, a 44 anni, era un brillante e promettente docente di economia. Era consulente del sindacato, la “mente economica” della Cisl di Pierre Carniti. E si batteva per dare maggior peso all’ intero sindacato. Nel 2013 è uscito Il sogno che uccise mio padre. Storia di Ezio Tarantelli che voleva lavoro per tutti (Rizzoli 2013, 18 euro, 274 pp.) scritto dal figlio Luca. Altri morti da ricordare di Marzo del 1985. A Trieste, Pietro Maria Greco, militante dell’Autonomia padovana, è ucciso da agenti di Polizia durante l’arresto.