Secondo alcuni pentiti, Piazza venne strangolato all’interno di un mobilificio di un mafioso di San Lorenzo: «Ricordo di aver saputo in carcere che questo Piazza era uno che cercava latitanti, un infiltrato dei servizi segreti, se non sbaglio».