Muore Eluana Englaro, la donna in coma vegetativo dal 1992 a cui la famiglia ha sospeso la nutrizione artificiale . Il papà Beppino e la mamma Saturna hanno tentato a più riprese di lasciar morire legalmente la figlia, sostenendo che Eluana, visitando un certo giorno un amico entrato in coma dopo un incidente, aveva detto che mai e poi mai lei avrebbe accettato di sopravvivere a una situazione simile. La vicenda di Eluana Englaro portò  alla più grave crisi istituzionale del dopoguerra, presidente del Consiglio contro presidente della Repubblica e la questione delicatissima dei rapporti tra Stato e Chiesa di nuovo in ballo, negli stessi giorni in cui si celebravano gli 80 anni dalla firma del Concordato, 11 febbraio 1929. Eluana muore proprio mentre il Senato era riunito per approvare la legge di un solo articolo che, nelle intenzioni del governo, avrebbe dovuto salvarla.