Come mandanti dell’agguato furono comunque condannati Michele Sindona, il banchiere Roberto Calvi, lo stesso Ernesto Diotallevi e il faccendiere Flavio Carboni. La figura di Abbruciati ha ispirato il personaggio di Nembo Kid nel libro Romanzo criminale, scritto nel 2002 da Giancarlo De Cataldo e riferito alle vicende realmente avvenute della banda della Magliana.