Cesare Segre era  uno dei più noti critici letterari. Accademico della Crusca, è stato una delle firme più prestigiose delle pagine culturali del Corriere della Sera.  Segre è noto come teorico della semiologia, filologo e saggista. Ha pubblicato diverse opere per Einaudi; di recente la sua produzione è stata raccolta in un Meridiano Mondadori. Il suo pensiero qui riportato è tratto da La letteratura italiana del Novecento, scritto per Laterza.