Gli stupratori sono Emanuele C. (minorenne), Massimo Carnevale, Filippo Landro  e Salvatore Costanzo, il ragazzo di cui era innamorata è Cristian M.(17 anni) Il padre, Alfonso Frassanito intraprende una estenuante battaglia per vedere rispettata la memoria della figlia, scrivendo un libro e lettere, incontrando rappresentanti dello Stato e sensibilizzando, fino a fondare l’associazione «Io so’ Carmela» al fine di tutelare le vittime di stupro, i minori e le famiglie dagli abusi del sistema giudiziario. «Io so’ Carmela» è anche il graphic novel delle edizioni BeccoGiallo scritto da  Alessia Di Giovanni e Monica Barengo. C’è anche un sito: www.iosocarmela.net, con una foto della ragazzina. Era bellissima.