22 gennaio 2014, regista. Il regista e sceneggiatore, scomparso a 57 anni dopo una lunga malattia, si è contraddistinto, nell’asfittico panorama cinematografico italiano, come un narratore dalla poetica a metà tra dramma e commedia, sempre dotato di quello sguardo garbato, affettuoso, divertito e allo stesso tempo impietoso nei riguardi di certa umanità. E così resteranno nella memoria gemme dolce-amare come La lingua del Santo, Vesna va veloce, Il toro.