Sono parole di Giuliano Gallo sul Corriere della Sera del 27 Settembre 1997. Il crollo del tetto della basilica di Assisi avvenne in diretta televisiva alle 11 e 17. Le immagini fecero il giro del mondo. Undici le vittime. Il crollo della volta nella Basilica ha provocato quattro morti. I paesi più colpiti saranno: Assisi, Foligno, Colfiorito, Serravalle del Chienti, e tanti altri piccoli centri.

Nella notte tra il 6 e 7 febbraio 1998, una nuova scossa, provoca il crollo di edifici già compromessi, rilanciando l’allarme. La Protezione Civile ed il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco si prodigano, ancora una volta, contro le avversità della natura, e a salvaguardia dei beni storico-architettonici del nostro Paese.