Armando Calzolari sapeva troppe cose sulla strage di piazza Fontana a Milano, forse rappresentava un testimone scomodo che doveva essere eliminato, sta di fatto che il caso Calzolari rimase e rimane ancora tutt’oggi uno dei tanti misteri italiani. Aveva 43 anni. Faceva l’ufficiale di coperta nella marina mercantile, ma in realtà amministrava  i fondi del Fronte Nazionale, di Junio Valerio Borghese, il principe nero.  Le numerose amicizie all’estero, specialmente negli Stati Uniti, la conoscenza di diverse lingue e la facilità con la quale stringeva rapporti, oltra alla sua provata fede di ex Marò della X Mas, facevano di lui un personaggio prezioso per le attivita’ del “principe nero”.