I volantini erano firmati “Colonna Walter Alasia”. L’agguato causò una grande eco di sdegno e rabbia in tutta la nazione. Rocco Santoro nato a Baronissi in provincia di Salerno aveva trentadue anni lasciò la moglie ed un figlio ancora piccolo, Antonio Cestari di S. Lorenzello in provincia di Benevento lasciò la moglie e due figli, Michele Tatulli di Bitonto in provincia di Bari aveva solo venticinque anni. Il comune di Milano ha posto una lapide in loro memoria in Via Schievano al due, nel 1980 il Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi conferì a tutti e tre la medaglia d’oro alla memoria e al valore civile. Dal 1971 al 1981 le vittime del terrorismo a Milano saranno trentasei e trentatrè i gambizzati. Altre vittime del terrorismo di Gennaio, il colonnello dei Carabinieri Emanuele Tuttobene e il suo autista Antonio Casu, brigadiere.