Per tre lustri si è sempre pensato a un omicidio della ‘Ndrangheta, ma in realtà era stato commissionato da Cosa Nostra nell’ambito di una più generale sfida allo Stato. Almeno stando alle parole del pentito Spatuzza.