Caponnetto guidò il pool antimafia per tre anni, per imbastire il maxiprocesso, portando a termine l’opera cominciata da Rocco Chinnici. Celebre la sua intervista il giorno dopo la strage di Via D’Amelio, quando intercettato in auto da un cronista televisivo, disse, commosso: «E’ tutto finito». Antonino Caponnetto – Non è finito tutto è un libro di Salici e Ferrara, per Round Robin Editore, dedicato alla vita del magistrato. Dopo il 1992 Caponnetto diventa il primo rappresentante della società civile, gira l’Italia per testimoniare nelle scuole la sua esperienza e portare avanti le idee dei magistrati uccisi dalla mafia.