L’allora ministro dell’interno Francesco Cossiga andò in tv a parlare alla nazione, e all’indomani, a Torino, dove si processava la prima generazione brigatista, Prospero Gallinari tentò di leggere un delirante messaggio di rivendicazione, cosa che scatenò tumulti in aula. Nella sua biografia, (Un contadino nella metropoli, Bompiani, 2006), ricorda quel momento con freddo compiacimento (“anche se con molte stonature usciamo dall’aula cantando l’Internazionale”)