L’omicidio di Alessandro Floris fu commesso durante gli anni di piombo il 26 marzo 1971 a Genova. Era  il portavalori dell’ Istituto Autonomo delle Case Popolari, e fu ucciso nel corso di una rapina di autofinanziamento a opera dell’organizzazione terroristicaGruppo XXII Ottobre. Durante l’azione, Ilio Galletta, studente universitario, fotografò casualmente il momento dell’omicidio: la foto fu di grande aiuto per le indagini, ed ebbe diffusione sulla stampa nazionale e internazionale. Gruppo XXII Ottobre è la denominazione di una organizzazione della Sinistra extraparlamentare, costituita il XXII ottobre 1969, da cui il nome, attiva a Genova tra il 1969 ed il 1971, intenzionalmente rivoluzionaria, evolutasi a organizzazione terroristica. Fu il primo gruppo a passare decisamente alla azione terroristica, seguiti dai Gap, Gruppi d’azione partigiana, dell’editore Giangiacomo Feltrinelli, e furono in certo senso dei precursori delle Brigate Rosse. Leader fu Mario Rossi, che fu arrestato il giorno stesso, da due brigadieri; l’altro terrorista, Augusto Viel, fu individuato dagli inquirenti con l’aiuto delle foto scattate e venne arrestato a Milano nel 1972, in un appartamento dei Gap. Il 18 aprile 1973 la Corte d’Assise condannò Mario Rossi all’ergastolo.